Il sito non costituisce testata giornalistica, non ha comunque carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001.

venerdì 4 marzo 2011

Zombi (una storia vera)

- Sono arrivati i nuovi operai.
- Bene, metteteli subito al lavoro.
- Dovrebbero prima mangiare.
- Fategli mangiare i vecchi operai. Ma che si mettano al lavoro subito dopo.
Gli zombi furono fatti entrare nella sala scocche e li si lasciarono in compagnia dei vecchi operai, ai quali non era stato ancora comunicato il licenziamento.
Glielo fecero capire gli zombi. E appena lo ebbero capito, iniziarono ad essere digeriti.
Gli zombi erano lavoratori molto più lenti e meno efficienti dei vivi, però non costavano quasi nulla, bastava dargli da mangiare dei poveri.
I poveri allora si consultarono e decisero di proporsi al posto degli zombi.
Sarebbero stati più veloci ed efficienti e non sarebbero costati quasi nulla, avrebbero mangiato gli zombi.
Gli zombi non si preoccuparono granché, in fondo non avevano niente da perdere, neanche la vita. I poveri iniziarono a lavorare, portando a casa zombi per cena.
Quando furono esaurite le scorte di zombi, i poveri iniziarono a mangiare i capireparto, e mangiati questi si mangiarono il consiglio di amministrazione. Purtroppo la fabbrica fallì e i poveri mangiarono i suoi resti, poi morirono di fame.
Nessuno sentì la mancanza di tutto ciò.